Giornata contro lo spreco alimentare

Oggi, venerdì 5 febbraio ricorre la giornata nazionale contro lo spreco alimentare.


L’associazione di Volontariato I Care, col Suo Progetto CACCIATORI DI BRICIOLE redistribuisce gli alimenti alle famiglie bisognose CONTRIBUENDO FATTIVAMENTE al miglioramento di un trend che, a detta degli osservatori internazionali, sta’ migliorando.


Food Sustainability Index rileva che ogni Italiano produce 65 kg di rifiuti alimentari l’anno rispetto i 58 kg della media europea.


Lo “spreco”, non meramente alimentare, oltre ad essere segno di una pessima abitudine, ha un costo che si riflette nelle nostre economie per un importo di 5 euro famiglia/settimanali, ovvero 260 euro l’anno; mentre per il Nostro Stato e secondo gli studi di Settore l’ammontare arriva a 10 miliardi.


Il progetto CACCIATORI DI BRICIOLE nasce 6 anni fa’con lo scopo ben preciso di combattere lo spreco raccogliendo cibo buono in eccesso, che sarebbe finito al macero, e ridistribuendolo settimanalmente a 60 famiglie ovvero 150 persone bisognose del Territorio.


Operiamo nelle cittadine di San Benedetto del Tronto, Grottammare, Ripatransone, Offida, Cupramarittima e non solo, infatti dopo il lock down il numero delle famiglie sta aumentando costantemente; l’impegno dell’associazione, come sempre, è quello di portare ristoro a ciascuna di loro nella speranza che cresca sempre di più la consapevolezza sociale di tutta la cittadinanza.

Foto: https://www.techeconomy2030.it/

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.