Istat, non profit: 4,7 milioni di volontari

nonprofit11

Il settore del non profit conta sempre di più in Italia, facendo un balzo significativo negli ultimi 10 anni. Lo hanno dimostrato i dati dell’ultimo censimento Istat del 2011 presentati il 16 aprile.

VOLONTARIATO DIVENTA RISORSA. Una vera e propria risorsa del non profit sono i volontari. Il settore «conta sul contributo lavorativo di 4,7 milioni di volontari», quasi 1,5 milioni in più in 10 anni (+43,5%), rispetto ai dati del 2001. Significativa è la presenza femminile, con 1,8 milioni di volontarie.

AUMENTA OCCUPAZIONE NEL SETTORE. In generale, ha sottolineato Istat, il non profit è sempre più forte sul territorio italiano, sia per numero di istituzioni (+28%) che per gli occupati dipendenti (+39,4%). Sono quasi 1 milione gli occupati nel settore a vario titolo. In particolare si contano 681 mila dipendenti, 271 collaboratori esterni e oltre 5 mila lavoratori temporanei. Il loro numero risulta in forte crescita rispetto a quanto registrato nel precedente censimento: in 10 anni il rialzo è stato pari a circa il 61,5%.

CONTRIBUTO DI DONNE E GIOVANI. L’Istituto ha evidenziato come l’occupazione femminile faccia da ‘traino’, presente sia nelle schiere dei volontari e soprattutto tra quelle dei dipendenti (494 mila). L’Istat ha messo in luce anche il contributo arrivato dai giovani, basti pensare che tra i volontari ben 950 mila hanno meno di 29 anni, a fronte di 704 mila over 64.

POLETTI: «PUNTARE SUL SOCIALE». Per il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, intervenuto alla presentazione dei dati, «occorre costruire attorno all’economia sociale e solidale il futuro del Paese, puntando su imprese cooperative, imprese sociali, cooperative di comunità». Il ministero del Lavoro sta lavorando su un procedimento che «si basa sul fatto per cui chi ha ricevuto atti di solidarietà si senta in dovere di restituire qualcosa alla comunità», ha fatto sapere Poletti.

Fonte www.lettera43.it

Potrebbero interessarti anche...

Nessuna risposta

  1. Chiara Ragni ha detto:

    Molto interessante davvero… grazie Marco!
    Chiara IP Facebook

  2. Marco Bruni ha detto:

    Grazie a te Chiara, se vuoi puoi continuarmi a seguire iscrivendoti alla mia newsletter oppure al mio feed RSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.