ABRUZZO: IL 58% ANCORA FUORI CASA

In un paese in cui i fatti scompaiono nel frastuono del marketing e della propaganda e in una democrazia dove la realtà si reiventa ogni sera all’ora di cena per la convenienza del potere, in un paese così, mettersi a sottolineare i numeri nudi e crudi è un atto quasi sovversivo.

In Abruzzo oggi (29 dicembre 2009) il totale degli terremotati assistiti secondo la Protezione Civile è di 30.212.

Il 37% (11.221) persone vive negli edifici del progetto C.A.S.E. voluto dal Governo.

Il 5% (1.425) risiede nei Map (le casette di legno per intendersi).

Il 58%, ovvero 17.566 persone, vive provvisoriamente in alberghi, caserme e sistemazioni temporanee.

Queste erano le promesse:

Ecco la fonte dei dati:
http://www.protezionecivile.it/cms/attach/editor/Report_aggiornamento_29_12_09.pdf
http://www.protezionecivile.it/cms/attach/editor/Report_aggiornamento_29_12_09_2.pdf

Via | lorenzoc.net

Potrebbero interessarti anche...

2 risposte

  1. Bravo Marco!

    Le notizie vere sono sempre le più difficili a diffondersi, mentre la propaganda arriva ovunque.

    Altre notizie dal video di Blob Rai tre

    http://ilparafulmine.blogspot.com/2010/01/blob-rai-3-caos-calmo-laquila-01-gen.html

    Ciao

  2. marco ha detto:

    Cerco di fare il possibile per far emergere sempre la verità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.