• Senza categoria
  • 0

Libera contro la vendita dei beni confiscati alle mafie

Al via una settimana di mobilitazione di ‘’Libera. Associazione, nomi e numeri contro le mafie’’ che promuove una serie di iniziative contro la vendita dei beni confiscati alle mafie con lo slogan ‘’Niente regali alle mafie, i beni confiscati sono cosa nostra’‘.

Il primo appuntamento sarà domani alle 11.00 presso la Bottega della Legalità Pio La Torre in Via dei Prefetti 23, a Roma, dove Libera organizza l’asta simbolica dei beni a “rischio”. Banditori d’eccezione Don Luigi Ciotti e Franco La Torre, figlio di Pio La Torre.

All’asta il primo elenco degli oltre 3.000 beni immobili a rischio vendita se fosse approvato anche alla Camera l’emendamento passato ieri al Senato. Saranno presenti i presidenti delle principali associazioni come Legambiente, Arci, Acli, Tavola della Pace ecc e personaggi del mondo della cultura, del cinema e della società civile.

Saranno, inoltre, illustrate le iniziative della campagna di mobilitazione, l’elenco delle adesione all’appello di Libera già sottoscritto da oltre 20mila cittadini e verrà presentato il primo elenco dei beni confiscati pronti ad essere messi in vendita se dovesse passare il ddl.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *