Secondo il Consiglio costituzionale francese la legge delle “tre disconnessioni” è incostituzionale

Pubblicato il Pubblicato in Senza categoria

La legge francese delle “tre disconnessioni”, che mira ad introdurre misure per arginare il problema della pirateria informatica, è passata in Parlamento il mese scorso. Tuttavia il Consiglio Costituzionale ha stabilito che l’accesso ad Internet è un diritto umano fondamentale e che perciò la legge è incostituzionale.

La legge avrebbe permesso agli ISP di inviare degli avvisi ai presunti trasgressori del diritto d’autore, oltre a dare loro il potere di bloccare siti come ThePirateBay.

Ma la legge va direttamente contro una decisione del Parlamento europeo, secondo cui la disconnessione da Internet viola i diritti fondamentali degli utenti. E quindi il Consiglio Costituzionale ha deciso di bloccare una legge che avrebbe rischiato di tagliare fuori da Internet decine di utenti francesi. Il ruolo di HADOPI, l’autorità prevista dalla legge, è solo quella di mettere in guardia i navigatori, non di escluderli da Internet, e solo un tribunale può disconnettere un utente, nel caso ci sia stata effettiamente una violazione di copyright.

Diventa sempre più difficile, quindi, che anche altre nazioni europee propongano misure analoghe in futuro. E, soprattutto ora, che due rappresentanti del Partito del Pirata siederanno in Parlamento europeo.

Fonte: http://feeds.blogo.it/~r/downloadblog/it/~3/8WA9m3zObdw/secondo-il-consiglio-costituzionale-francese-la-legge-delle-tre-disconnessioni-e-incostituzionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *