Stratos dopo Stratos, i trent’anni dalla morte di Demetrio

Pubblicato il Pubblicato in Senza categoria

Sono passati trent’anni dalla morte di Efstratios Demetriou, più conosciuto come Demetrio Stratos e il mondo della musica inizia le celebrazioni. Per ricordare il futuro che ha rappresentato, la libertà, il genio. Assoluto e riconosciuto. Venerdì 12 giugno Mauro Pagani a lui dedicherà infatti la rassegna che organizza ogni anno a Siena, La Città Aromatica, proprio dopo averne parlato a chiusura del suo libro Foto di gruppo con chitarrista (ed. Rizzoli, 2009) dove Pagani racconta gli anni che vanno dal ’69 al ’79. Quelli dopo i Sessanta, quelli di cui non si parla mai e che, nel romanzo, si chiudono ideologicamente proprio con il concerto per Demetrio Stratos che si fece a Milano il 14 giugno del 1979, il giorno dopo la sua morte. Stratos morì al Memorial Hospital di New York a 34 anni, colpito da una grave forma di anemia aplastica (la causa diretta fu un collasso cardiocircolatorio). Il concerto di Milano era stato promosso per raccogliere fondi da utilizzare nella costosa degenza ma quando arrivò la notizia della scomparsa si trasformò in un concerto in suo onore e fu epocale. Per Pagani rappresentò però anche la fine simbolica dell’era prima degli anni di piombo. Oggi la perdita di Demetrio Stratos si sente ancora.

Guarda tutto il servizio di KataWeb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *