Giornata nazionale di prevenzione allo spreco alimentare. @IONONSPRECO

Oggi è la giornata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare. Dovremmo ricordarcene sempre, anche nelle nostre abitudini quotidiane, perché il 50% degli alimenti buttati finisce proprio nella spazzatura di casa.

Noi volontari dell’associazione “I Care” partecipanti al progetto dei “Cacciatori di Briciole” raccogliamo tutti i giorni le eccedenze di cibo nei negozi per combattere lo spreco e donare tutto a famiglie bisognose del nostro territorio. Se volete aiutarci concretamente ad aiutare sempre più persone potete contattarci al 392 133 5140.

Il Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali Maurizio Martina ha dichiarato:

Contrastare gli sprechi non vuol dire solo limitare le eccedenze ma creare una vera e propria cultura del cibo, fatta di conoscenza e di rispetto. Due elementi chiave che le nuove generazioni devono sviluppare già tra i banchi di scuola.

Un percorso di sensibilizzazione che abbiamo avviato con Expo Milano 2015 e che ha dato i suoi frutti con l’approvazione, lo scorso agosto, della legge Gadda. Questo significa aver reso più conveniente per le imprese donare che sprecare e aver rafforzato il tavolo indigenti che, esperienza unica a livello europeo, riunisce istituzioni, enti caritativi e grande distribuzione.

Ogni anno raccogliamo già 550mila tonnellate di cibo in eccesso per donarlo a chi ne ha bisogno. Possiamo fare di più e raggiungere insieme l’obiettivo del milione di tonnellate.
Un traguardo che, proprio grazie a questi strumenti di cui ci siamo dotati, è alla nostra portata.

Abbiamo detto più volte che “un Paese a spreco zero è un Paese a fame zero”. Dobbiamo passare tutti dalle parole ai fatti. Perché il cibo è condivisione e soprattutto racconta una storia, quelle delle nostre terre e delle nostre genti. La nostra storia.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.