Carrefour: ecco il manuale per gestire i dipendenti che scioperano, premi per i “crumiri”

Pubblicato il Pubblicato in Senza categoria

In un momento di crisi come questo come salvare un’azienda dal “pericolo di sciopero”? Semplice: istruendo manager, capireparto e capiturno. E’ la strategia decisa dal gruppo Carrefour, uno dei colossi della grande distribuzione made in France, con 11 mila punti vendita in 30 paesi del mondo e 70 iper in Italia.

Ne parla questa mattina il Corriere: si parte dal presupposto che lo sciopero è una prova di forza, da vincere. Come in una guerra. Quattro le fasi della lotta: pre-sciopero, il giorno prima, il giorno dello sciopero (“giornata del­l’adrenalina”) e il post sciope ro, con tanto di brindisi. Ogni fase ha durata, azione, attori e obiettivi.

I ‘capi’, il giorno fatidico, dovranno indossare calzature comode ed essere eleganti. Poi si dovrà classificare il personale in “verdi”, “gialli” (gli indecisi dello sciopero), “rossi”.

Per convincere i “gialli” serviranno grandi sorrisi, pacche sulla spalla e persino caffè e brioche offerti nella pausa. Vanno scelti anche gli opinion leader. Massimo supporto per chi verrà a lavorare.

E di sciopero ce n’è uno proprio dietro l’angolo per il contratto na zionale: è in programma per sabato 3 ottobre e coinvolgerà le sedi di Paderno, Assago, San Giuliano e Carugate.

“Vincere permette di aumentare il potere sociale dei capi”, si legge nel manuale, ma “non si deve stravincere e non bisogna umiliare la con troparte”.

L’azienda ‘ha già perso’ in uno sciopero dello scorso luglio, quando i lavoratori hanno denunciato Carrefour per comportamento antisindacale a Milano e a Torino. In tale occasione il gruppo ha tenuto aperti gli iper lombardi con personale a ter mine, una cosa vietata come spiegano i sindacati, che fanno sapere:

“Siamo preoccu pati. L’azienda ha di sdettato il contratto integrati vo unilateralmente e ora ha messo in atto una strategia con l’indottrinamento dei ca pireparto che mira a esclude re sindacato e lavoratori da una partita che li riguarda di rettamente”

Nel manuale si legge anche cosa non si deve fare per evitare di incorrere in una denuncia per attività antisin dacale, ovvero:

– non strappare cartelli sindacali dalle bacheche

– non vietare assemblee

– fare do mande ma non pretendere ri sposte

Inoltre vengono anche fornite istruzioni per evita re i picchetti grazie a una piantina dell’iper con segnalati ingressi e uscite.

Fonte: http://milano.blogosfere.it/2009/10/carrefour-ecco-il-manuale-per-gestire-i-dipendenti-che-scioperano-premi-per-i-crumiri.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *